pvi-altomilanese   Sessantamilavitedasalvare Altomilanese nasce dalla passione di un gruppo di amici operanti nell’ambito dell’emergenza sanitaria,  ospedaliera ed extraospedaliera,  per contrastare il micidiale fenomeno dell’arresto cardiaco improvviso mediante la diffusione della cultura dell’emergenza e della defibrillazione precoce. La scintilla scocca da un tragico evento: la morte di Marco Bandera, giovane studente 19enne, che nel marzo 2001 si accascia nella palestra dell’Istituto Bernocchi di Legnano durante lo svolgimento di una partita di calcetto.  Sconvolti da questo evento abbiamo iniziato subito delle ricerche per capire la vastità del fenomeno e quali fossero gli strumenti immediatamente disponibili per contrastarlo. Lungo il difficile percorso abbiamo incontrato l’indifferenza delle istituzioni, l’ostruzione della classe medica e il cinismo di alcuni personaggi che dovrebbero tutelare la nostra salute ma non ci siamo arresi e grazie al fondamentale aiuto degli amici di “Il Cuore di Piacenza” siamo divenuti centro di formazione BLSD riconosciuto da Regione Lombardia,  abbiamo dato inizio a “Progetto Vita Altomilanese”  collocando  50 defibrillatori sul territorio, insegnandone l’uso a centinaia di cittadini, e diffuso la cultura dell’emergenza all’interno della società civile.
Info e contatti:
Sessantamilavitedasalvare Altomilanese onlus
Via Magellano, 9
20023 Cerro Maggiore (MI)
e-mail: 60milavitedasalvare@gmail.com
Facebook
CF 08287880960
Iban: IT 78 M084 0432 6900 0000 0025 514

 

Prossimi Eventi

Nessun Evento presente