pvi-fanoIl progetto di defibrillazione precoce a Fano prende il via nel 2002 col nome di “Un Cuore che Rinasce- Citta di Fano” promosso dall’allora Associazione Cardiopatici Fanesi, oggi Associazione Fanocuore – onlus.
Il Progetto nasce come “costola” del Progetto Vita e il gruppo di istruttori è stato formato dagli amici di Piacenza.
Vennero inizialmente distribuiti 20 defibrillatori semiautomatici affidati alle forze dell’ordine (Polizia Municipale, Carabinieri, Commissariato) per la dotazione dei rispettivi mezzi di pronto intervento in postazioni mobili attivate dalla centrale 118 tramite il codice blu. Altri apparecchi sono stati collocati in postazione fissa in alcune scuole, impianti sportivi, teatro e stabilimenti balneari.
In questi anni il progetto ha conosciuto momenti di vigore e momenti di stanchezza, ha vissuto tutte le difficoltà che comporta il coinvolgimento di tante persone, la formazione dei volontari, il coordinamento delle varie realtà.
Il numero di defibrillatori è cresciuto e il progetto si è allargato ad alcuni comuni vicini. Nel 2013 quasi tutti gli stabilimenti balneari si sono dotati di defibrillatore. Attualmente è in via di completamento il posizionamento di defibrillatori nelle palestre degli istituti di scuola media e media superiore.
Oggi a Fano sono presenti almeno 60 defibrillatori (tenere il conto è uno dei problemi che stiamo gestendo), a questi se ne aggiungeranno presto altri 20 con il completamento del progetto per le scuole.
Da sempre l’esempio di Piacenza è servito da sprone per cui è stata naturale l’ adesione alla “galassia” di Progetto vita nel momento della sua nascita. Con orgoglio il progetto ha preso il nome di “Progetto Vita – Fano”
Oggi il numero dei defibrillatori è cresciuto e continua a crescere, grazie anche alle recenti disposizioni legislative per gli impianti sportivi, ma molto c’è da lavorare per far crescere l’informazione e il coinvolgimento dei cittadini.

Prossimi Eventi

Nessun Evento presente