In 18 anni sono stati salvati 103 piacentini colpiti da arresto cardiaco grazie al tempestivo utilizzo di un defibrillatore. Si tratta di uno strumento che chiunque può utilizzare.

Progetto Vita Piacenza – In provincia di Piacenza in 18 anni abbiamo salvato 103 persone
Fuori Sacco Express Salute lo ha dimostrato nella puntata andata in onda la sera dell’11 ottobre alle 21 su Telelibertà condotta dalla giornalista Marzia Foletti.
“Progetto vita nasce nel 1998 – ha spiegato la cardiologa Daniela Aschieri – da un’idea partita negli Stati Uniti e sconosciuta in Europa. Abbiamo iniziato posizionando 21 defibrillatori, oggi se ne contano 680 in tutta la provincia”.
La professoressa Loredana Francavilla della scuola De Gasperi sta promuovendo la cultura della defibrillazione a scuola: “Il bambino non ha pregiudizi e quindi apprende subito grazie al gioco”. “Il defibrillatore è facilissimo da utilizzare in quanto basta aprire il contenitore e ascoltare le indicazioni”.
Il centro di formazione è accreditato in Emilia Romagna e oggi può operare anche in altre regioni. Dal 2013 al 2016 sono state formate 11mila persone con 150 corsi all’anno”.

Durante la puntata è stata rilanciata l’app gratuita di Progetto Vita da scaricare sul proprio telefono. Mentre si contatta il 118 scatta in automatico l’allerta a tutti coloro che hanno scaricato l’applicazione nel giro di un chilometro per raggiungere il prima possibile il luogo della chiamata.